NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Sul territorio di Casargo si trovano ben 19 faggi monumentali censiti dalla Guardia Forestale e inseriti nel numero degli alberi monumentali della provincia di Lecco. Il più straordinario e uno degli alberi monumentali più antichi di Italia è il grande Faggio della Val Piancone.

Dati

Quota  1522
  Esposizione  SUD 
 Coordinate Geografiche    UTM Est: 1534276 
UTM Nord: 5098018
 Terreno   Inerbito
 Pendenza territorio   elevato 
 Nome Volgare  Faggio 
 Specie  Fagus silvatica L.
 Famiglia  Fagaceae
 Età  oltre 300
Circonferenza  930 cm
 Altezza  28 m
 Diametro chioma  30m
 Forma chima  espanso
 Carattere chioma  naturaliforme

COME RAGGIUNGERE IL GRANDE FAGGIO

Comuni interessati dai percorsi: Casargo e Premana.
Punto di partenza: Casargo, località Piazzo o Localita Giabbio, zona industriale di Premana
Quota minima: 800 m slm
Quota massima: 1522 m slm
Differenza di quota: 700
Difficoltà: media
Descrizione dei percorsi:
Percorso n.1
Si parte dal valico di Piazzo (percorso viola numero 1 nella cartina in basso) e si raggiunge la località di Faedo poco lontano dal passo, dove è esposto un tabellone della Guardia Forestale con l'itinerario dettagliato da seguire. Bisogna percorrere la strada che porta in Val Marcia attraverso Ronco e seguire le indicazioni del sentiero per il Grande Faggio. Nell'ultimo tratto, dopo aver attraversato il torrente con un ponticello e fino al Grande Faggio, il dislivello è abbastanza forte e il sentiero un po’ disagevole.
Percorso n.2
In alternativa è possibile un altro percorso (percorso rosso numero 2 nella cartina in basso). Esso inizia dalla zona industriale di Premana, a Giabbio. Lasciata l'area dei capannoni si attraversa il torrente Varrone e si gira a destra, seguendo le indicazioni per l'Alpe Chiarino (sentiero 46). Lungo il sentiero si incontrano dei grandi castagni, poi le "Stalle Porcile" e le "Stalle Zucco", dove si trova un noce monumentale che si può ammirare dalla strada.  Raggiunta  l'Alpe Chiarino e si prende il sentiero per la Val Piancone. Dopo un breve tratto, si trova il bivio per arrivare al famoso Faggio. Si gira a sinistra e si seguono i bollini triangolari gialli. Questo ultimo tratto di sentiero è molto stretto e va percorso con molta attenzione. Proseguendo lungo la linea di livello si arriva al Grande Faggio 
(info: 3489667790)