NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

L'associazione "Le nostre radici" nasce nel settembre 2005 a Indovero, nel Comune di Casargo -Alta Valsassina- da un gruppo di amici, in parte residenti ad Indovero e Narro, ma tutti con forti legami affettivi con il paese ed il suo territorio. Essa vorrebbe rispondere alle esigenze della gente di uscire dall'individualismo appreso dai mass-media, per riscoprire una nuova socialità. 
L'Associazione ha carattere assolutamente apolitico e non ha scopo di lucro. Possono farne parte tutti coloro che hanno a cuore il paese e questo angolo di Alta Valsassina. 
L'associazione ha lo scopo di promuovere lo sviluppo del paese e di favorire un radicamento al territorio, attraverso la salvaguardia dell'ambiente e dell'identità locale e la valorizzazione delle risorse. 
Concretamente l'Associazione si occupa di difendere e recuperare l'ambiente naturale, promuovendo il ripristino e la pulizia dei boschi e dei sentieri, la valorizzazione dei contesti naturalistici e il restauro di baite sociali. 
"Le nostre radici" si propone di valorizzare e far conoscere il patrimoniio artistico e architettonico del territorio, come la cinquecentesca parrocchiale di San Martino con il campanile, sorto su una medioevale torre di avvistamento, o come la chiesa della Madonna di Pomaleccio (Madonna dei Pastori), la vecchia latteria, alcuni angoli caratteristici, case medioevali, portali. 
Essa vuole inoltre riscoprire la cultura tradizionale, tentando di ricomporre la storia della comunità, ripristinando feste, leggende, avvenimenti e creando un museo etnografico. 
Si propone inoltre di valorizzare tutte le risorse del territorio,facendo del settore turistico il fattore propulsivo dello sviluppo locale. 
Presidente della associazione: Giuseppina Chiodi

sito web: www.lenostreradici.org 
e-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il gruppo Alpini di Casargo sezione di Lecco è stato costituito il 5 aprile 1923 (un anno dopo la fondazione della sezione di Lecco) per iniziativa di 15 soci fondatori .Madrina è stata la signora Amabile Calvi Cresseri nata nel 1905 e deceduta nel 2005 quasi centenaria.Il gruppo è sempre appartenuto alla sezione di Lecco,e in questi 84 anni si sono alternati i seguenti capigruppo: 
" Panzero Camillo dalla fondazione al 1953
" Malugani Pasquale dal 1953 al 1939
" Frigerio Candido dal 1939 al 1959
" Galluzzi Mario dal 1959 al 1977
" Maffei Adriano dal 1977 al 1980
" Pasquini Pierino dal 1980 al 1982
" Villa Salvatore dal 1982 al 1984
" Beri Pio dal 1984 al 2005 
Precisamente fino al 14 gennaio 2005 quando come si usa dire nel gergo alpino "è andato avanti".Dopo la perdita di Beri Pio storico capogruppo nonché reduce di Russia,è subentrato Edo Balbiani suo vice,confermato poi il giorno 6 gennaio 2006 per elezione del consiglio di gruppo,composto da:
" Beri Gianmarco (vice capogruppo)
" Ragazzoni Bernardino (segretario)
" Maffei Adriano (tesoriere)
" Manzolini Bernardino (magazziniere)
" Rusconi Alessandro (magazziniere)
" Calvi Bernardino (consigliere)
" Pasquini Pietro (consigliere)
" Tenca Marco (consigliere)
Rappresentante degli "amici degli Alpini" è Amos Pianola.Gli iscritti al gruppo sono attualmente 57 Alpini e 23 amici degli Alpiniper un totale di 80.L'originario gagliardetto nato nel 1923 è stato sostituito nel 1964 e ha avuto come madrina la signora Maria Cresseri,vedova del Colonnello Dino Cressericaduto in Russia al comando del gruppo "Val Po'"della divisione cuneense,alla memoria del quale è stata dedicata la scuola elementare di Casargo.Nell'occasione funse da alfiere il compianto Alfredo Calvi "Fred" all'epoca artigliere alpino in servizio .
Nell'arco dell'anno gli appuntamenti del gruppo sono i seguenti:
1. 6 gennaio ,assemblea dei soci per il resoconto dell'anno trascorso e per discutere sugli appuntamenti dell'anno in corso.Inoltre ogni tre anni vengono eletti i nuovi consiglieri ed il nuovo capogruppo;ogni 6 gennaio viene consegnato il bollino per le tessere dei soci.
2. La domenica precedente il sabato grasso si organizza il pranzo sociale aperto ad alpini,amici aggregati e a tutta la popolazione per un momento di aggregazione in allegria.
3. La seconda domenica di giugno commemorazione al "cippo del ricordo"(eretto nel 1983)all'Alpe Giumello,S.Messa al campo,e pranzo alla Capanna Vittoria.
4. La seconda domenica di agosto festa alpina all'Alpe Paglio con gara podistica e di mountain bike,S.Messa alla chiesetta degli Alpini e rancio alpino preparato dai soci.
Il "cippo"all'Alpe Giumello è stato realizzato in occasione del 60° anniversario di fondazione del gruppo nel 1983.
La chiesetta votiva all'Alpe Paglio a ricordo degli Alpini di Casargo caduti in guerra e in tempo di pace è stata inaugurata il 7 agosto 1966 e benedetta da Padre Pigatti ,cappellano militare della Julia in Russia.All'interno molto suggestivo l'affresco del pittore Carozzi raffigurante la ritirata di Russia.
Referente Capogruppo Balbiani Edoardo 339/2722584

E' attiva dal 2005 L'Associazione Micolologica di Casargo, sezione della nazionale AMINT, che ha lo scopo di diffondere la conoscenza e il rispetto del mondo dei funghi.
Sono organizzati da parte della associazione, durante l'estate, incontri e uscite sul territorio per approfondire, con l'aiuto di esperti, la conoscenza dal vivo del complesso e affascinante mondo dei funghi.
Per chi fosse interesato alla micologia e alle attività della associazione, può contattare il signor Tarquinio al seguente numero 3357301882.

sito web della Associazione micologica italiana naturalistica telematica: www.amint.it